Milano | Porta Nuova – La Biblioteca degli Alberi quasi pronta

A fine mese (data ancora da definire o annunciare), sarà finalmente inaugurato il nuovo parco tanto atteso della Biblioteca Degli Alberi.

Il nuovo polmone verde di Porta Nuova, dopo anni d’attesa, finalmente si può dire che sia giunto all’apertura al pubblico.

Il progetto del parco venne approvato il 20 luglio 2004, attraverso un “Concorso internazionale di progettazione Giardini di Porta Nuova – area Garibaldi Repubblica”. Vinse lo studio di progettazione e design Inside-Outside con il progetto denominato appunto “La biblioteca degli alberi”, realizzato dalla designer paesaggistica olandese Petra Blaisse e da Piet Oudolf. Il costo del parco si aggira sui 14 milioni di euro e si estende su 8 ettari, rappresenta la terza aera verde del centro milanese per estensione. Una prima sezione venne inaugurata già lo scorso anno (1º aprile 2017).

Il parco è solcato da viali pedonali in linea retta che uniscono i vari angoli del parco, creando un disegno geometrico perfetto formato da trapezi, rombi e triangoli. Gli alberi sono stati piantati in piccoli “boschi” composti da 21 specie diverse, disposti a cerchio, che col tempo cresceranno e creeranno il tanto agognato parco.

In questo reportage possiamo ammirare il parco fotografato dall’alto, dal Bosco Verticale da Paul Pablo per la pagina Facebook “Nati per vivere a Milano” .

5 commenti su “Milano | Porta Nuova – La Biblioteca degli Alberi quasi pronta

  1. Servirebbe una legge a difesa della fotografia che sanzioni l’uso dello sharpening e del tone mapping oltre un certo livello. 🙂

  2. Lo aprono in autunno perché aprirlo nei mesi caldi avrebbe voluto dire fare distruggere le piantine e alberelli giovani appena trapiantati alla folla dei vandali pecorecci che avrebbero invaso l’area verde?

    Per non parlare della sorte dei prati?

    Invece aprirlo adesso ha tutto un anno intero per far attecchire bene le piante, l’erba è gli altri arbusti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.