Milano | Municipio 4 – Il futuro sviluppo di Milano Sud-Est

Dal Municipio 4 (Milano Sud-Est) qualche aggiornamento e novità sullo sviluppo del quartiere Santa Giulia, illustrati ieri dall’assessore Pierfrancesco Maran e i consiglieri Stefano Bianco e Loredana Bigatti in un incontro specifico su alcuni temi:


– Merezzate: l’intervento avanza alacremente ed è ormai giunto quasi all’85% della realizzazione.
E’ confermata la prevalenza di housing sociale.
Per quanto riguarda la scuolamedia è stato approvato il progetto e a febbraio sono stati assegnati i lavori all’impresa che provvederà alla realizzazione del complesso. L’avvio del cantiere è previsto per il prossimo mese di aprile e la conclusione si prevede in linea con l’apertura della struttura per l’anno scolastico 2019/2020.

 


– Santa Giulia Area Nord: sono in discussione 4 punti principali sulla proposta di variante presentata dall’operatore che hanno un impatto di notevole rilevanza anche sul quadro economico dell’intervento.
I punti in discussione riguardano la metrotranvia, lo svincolo della paullese, le scuole e il sistema di alimentazione del riscaldamento del nuovo quartiere.
Il Comune punta a chiudere entro la tarda primavera i punti in discussione per poi concludere l’iter di approvazione della variante entro i primi mesi del 2019.
In parallelo procede l’iter di approvazione del piano di bonifica.
L’operatore ha ricordato che l’accordo tra Risanamento e Lendlease sullo sviluppo dell’area nord è condizionato all’approvazione della variante e ha confermato che l’intervento verrà realizzato per lotti (l’area verrà infatti suddivisa in 12 lotti di intervento) con tempi di conclusione complessiva stimati in dieci anni.


– Santa Giulia Area Sud: l’operatore presenterà entro i primi giorni di aprile la richiesta dei titoli edilizi.
La partenza dei lavori è prevista per settembre.
Il progetto prevede la realizzazione di edifici all’avanguardia sotto il profilo dell’impatto ambientale che puntano ad ottenere la certificazione LEED Platinum.
Sono previsti 550 posti auto a servizio dei due edifici. Ai piedi di Spark One verra prevista un’area servizi di 2500 metri quadrati con l’obiettivo di rendere la piazza da semplice luogo di passaggio a luogo di permanenza delle persone.

– Regolamentazione sosta: è confermata la già da tempo programmata realizzazione delle strisce blu per fine 2018 / inizio 2019.
Qualche dettaglio non emerso dalla presentazione, ma dalla stampa di questi giorni:
– L’arena prevista per la zona nord del quartiere avrà una capienza totale di 18.000 posti, destinata prevalentemente a musica e sport.
– L’area evidenziata nella mappa con “Italia Nostra“, e limitrofe, è quella “offerta” dal Comune al Milan per la realizzazione del proprio stadio di proprietà. Una delle migliori, probabilmente.
– Nell’area evidenziata come “Taliedo” è previsto un nuovo intervento residenziale ad opera di CDP, molto bello.
– Per l’area di Medici del Vascello, sempre segnata nella mappa allegata, l’amministrazione è propensa a lasciare carta bianca alle varie proprietà, in modo da accordarsi fra di loro e venire a capo con un progetto di riqualificazione omogeneo dell’area, senza particolari vincoli imposti riguardo a destinazioni e funzioni. E’ stata anche proposta come area alternativa sempre per lo stadio del Milan, ma forse rimane troppo piccola.

 

2 commenti su “Milano | Municipio 4 – Il futuro sviluppo di Milano Sud-Est

  1. Non vorrei sembrare negativo ma vedo un lungo elenco di nuove case, qualche ufficio, una piazza sotto ad un ufficio e la solita chimera (lo Stadio del Milan…).

    Niente su infrastrutture pubbliche di trasporto (prolungamento M3, biforcazione M4 lungo via Mecenate, fermata Zama S9.
    Niente su infrastrutture stradali (ingresso Paullese in città)
    Ortomercato e i suoi camion se ne restan li dove sono, area “Macao” non pervenuto
    Boschetto di Rogoredo e spacciatori di droga non menzionati (forse è tutto risolto adesso?). Area mercato delle pulci viale Puglie idem.

    1. Devi andare a piedi o in bici anche se abiti in culonia secondo Maran.
      poi lui chissà come si muove in città, sarebbe bello incalzarlo ogni volta che usa l’auto…giusto per insultarlo un po’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.