Milano | Rogoredo – A Santa Giulia si riparte con Spark One

 

Annunciato nel 2016 l’avvio del cantiere per gli edifici a ridosso della Stazione Ferroviaria di Rogoredo, Edificio Quattro, con dei rendering sfavillanti, poi il nulla per quasi due anni.

Ora è stato nuovamente annunciato un nuovo progetto che prenderà il posto del precedente, nel triangolo sud rimasto vacante finora. Il nuovo progetto perfeziona il precedente ed è opera della nuova joint venture tra Lendlease e Risanamento che si chiama InTown. Saranno due immobili (nell’immagine aerea di Google, qui sopra, sono i due terreni segnati in rosso) che fronteggeranno i palazzi Sky, Spark One e Spark Two, due edifici, da 25.000 e 10.000 mq circa e progettati da Progetto CMR, che andranno ad arricchire il nuovo business district vicino allo Sky Campus, per un investimento complessivo intorno ai 120 milioni di euro.

Al piano terra di Spark One, il primo ad essere edificato (24 mesi la durata dei cantieri, seguito a ruota dal secondo edificio, Spark Two), ci sarà una piastra commerciale di 2000 metri quadri, aree verdi comuni, spazi pedonali e collegamenti vari che uniranno la nuova piazza realizzata lo scorso anno con la stazione di Rogoredo.

Il complesso Spark, tra l’altro, è uno dei primi progetti in Italia disegnati secondo le linee guida della certificazione Well, un protocollo che valuta il livello di vivibilità e benessere degli ambienti di lavoro. Alla realizzazione dei due edifici nei lotti Sud di Milano Santa Giulia seguirà l’avvio del completamento dell’area di Santa Giulia Nord, la tanto acclamata e mai completata area residenziale con parco pubblico, vie commerciali, un Museo del Bambino e l’Arena (naturalmente attende l’accordo di programma di Comune e Regione e, prima ancora, la valutazione di impatto ambientale). Comune di Milano e Regione Lombardia dovrebbero approvare insieme la variante all’accordo di programma per l’area Nord entro il primo trimestre del 2019.

 

 

3 commenti su “Milano | Rogoredo – A Santa Giulia si riparte con Spark One

  1. Dai rendering si vede che intorno al nuovo edificio non ci sarà la solita colata di asfalto per auto, ma spazi comuni e verde. Molto europeo, molto civile.
    Va bene.

  2. Santa Giulia ha delle connessioni incredibili (AV, Passante, Metro, Aeroporto a 10 minuti). Adesso comincia anche a popolarsi di uffici di ottimo livello.
    Appena finalizzano Parco e parte Nord potrebbe diventare veramente interessante (specie se arrivasse anche l’Esselunga, che in effetti manca)

  3. Quando alcuni anni fa guardavo i rendering del nascente quartiere di Santa Giulia, battevo le mani virtualmente per come erano stai concepiti gli edifici. Una volta costruiti e vedendoli dal vivo ho visto delle cose orrende. Insomma: si poteva fare molto ma molto meglio visti anche gli annunci roboanti dei progettisti. Questo rendering mi piace, devo ammettere. Ma spero non duplichi il grigiore dei reali palazzi del quartiere, ottimi forse per le api per fare del buon miele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.