Milano | Porta Garibaldi – Cantiere Torre Bonnet: aggiornamento 12-2017

La Torre Bonnet (ancora per poco solo 68 m), avrà, come abbiamo visto, un nuovo aspetto più moderno e dinamico secondo un progetto dello studio PLP Architecture (basato a Londra), che prevede la realizzazione della torre con nuove facciate ( con andamento a zig-zag), un nuovo corpo anteriore di due piani con accesso a doppia altezza, l’innalzamento della torre di 2 piani (diventarono 20 piani dagli attuali 18) e la realizzazione di un rooftop.

Da qualche settimana sono in coro le prime bonifiche che hanno visto lo spoglio delle facciate della torre e gli interni, lasciando la struttura in calcestruzzo. Purtroppo come era immaginabile, il piccolo giardinetto che si trovava dinanzi alla torre e realizzato sopra il parcheggio interrato è stato sacrificato per avviare i lavori per rifare parcheggio e realizzare la nuova struttura che fungerà anche da nuovo spazio commerciale, con un nuovo ingresso ribassato per accedere alla torre rinnovata.

Il progetto Torre Bonnet

4 commenti su “Milano | Porta Garibaldi – Cantiere Torre Bonnet: aggiornamento 12-2017

  1. Un altro pezzo di città tolto allo squallore e restituito alle persone. Speriamo che l’intervento possa estendersi in quelle viette tra Fondazione Feltrinelli e Garibaldi, eliminando i parcheggi in superficie e riqualificando i marciapiedi

    1. Ma perché ca**o vuoi togliere i posti auto in superficie? Non ti sei reso conto che a Milano la gente non sao dove ca**o parcheggiare sta ca**o di macchina? Ma porca miseria, ma guarda che in giro c’è proprio della gente ottusa e di legno come te.
      Ma roba da matti…

  2. Complimenti, parrebbe davvero un bel progetto.
    Tuttavia, confido come nel precedente commento, che la riqualificazione venga eseguita anche nelle vie limitrofe (via Nino Bonnet, via Tocqueville, via D’Azeglio e via Tito Speri).

    Incrociamo le dita…

    AGDL

  3. Visto che vi sta a cuore il decoro, incominciate a staccare gli adesivi che ricoprono il segnale stradale di passaggio destra/sinistra, ad inizio di via Bonne.
    E gli altri come lambda, attaccati sui pali poco più avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.