Milano | Farini – Rimosso il pavé da via Valtellina

Nel luglio scorso avevamo visto la cantierizzazione di via Valtellina nel tratto laterale usato come parcheggio dove un tempo vi erano i binari dei trenini extraurbani.

Per necessità, visto che il Comune sta riqualificando alcune piazze e vie milanesi, è stato rimosso il vecchio pavé (blocchi di pietra) dalla strada utilizzata solo per il parcheggio a pagamento (guarda caso un’auto furbescamente ha parcheggiato sul vicino marciapiede per non pagare la tariffa). Il Comune ha intenzione da qualche anno, di rimuovere il pavé da molte vie a traffico sostenuto per ricollocarlo in altre vie a traffico limitato o aree pedonali. Da decenni non si realizzano più strade in pavé, forse per gli alti costi del materiale da utilizzare. Recentemente con il materiale di recupero sono state realizzate piazza Wagner, via Agnello e via Santa Valeria.

2016-09-17_via_valtellina_1 2016-09-17_via_valtellina_2 2016-09-17_via_valtellina_2b 2016-09-17_via_valtellina_4 2016-09-17_via_valtellina_5 2016-09-17_via_valtellina_6

14 commenti su “Milano | Farini – Rimosso il pavé da via Valtellina

    1. stavo per scrivere la stessa cosa. se li rimuovessero anche da viale pasubio e piazza baiamonti insieme al pavé talmente sconnesso da far uscire le otturazioni dai denti quando si passa in moto, saremmo felici di donarlo per altre piazze o vie centrali.

  1. ?!?!??!?!?!?
    scusate, ma cosa ci vuole a togliere i binari dismessi?
    mi sembra un lavoro come al solito inutile.
    i ciclisti cadono per i binari, non per il pavè…
    ma che %$&$&$/£ !!!

    1. Immagino che la rimozione dei binari avrebbe portato a un costo dei lavori molto maggiore, non giustificato per un parcheggio. Spero che quando finalmente inizieranno la riqualificazione dell’adiacente scalo Farini includeranno anche questo ex capolinea del tram.

  2. Soldi spesi inutilmente!!!
    Buttati nel cesso!
    Cosa serviva togliere il Pavè in un parcheggio, quando a pochi metri ci sono ancora i binari delle extraurbane in mezzo alla carreggiata, pericolosissimi per ciclisti e motorini???

      1. Il pavé è riutilizzato per altre parti in fase di riqualificazione, come in piazza Beccaria. La rimozione dei binari comporta un costo assai maggiore, ecco perché non li tolgono ora.

  3. concordo sul fatto che già che c’erano avrebbero dovuto rimuovere i binari, ma nell’articolo emerge chiaramente che l’obiettivo è quello di recuperare i blocchi di pavè da strade non centrali o ad alto scorrimento per posarlo in piazze o strade del centro storico nell’ambito di progetti di riqualificazione.

    Per farla breve servono cave di pavè per abbellire il centro storico e il programma dell’Amministrazione mi pare condivisibile

  4. Se li toglievano era meglio… ma in fondo aveva senso spendere soldi a tutti i costi per rendere un parcheggio più bello???
    Gli automibilisti sono abituati alle radici degli alberi, che problemi danno i binari…

  5. la massicciata dei binari del tram costituisce il sottofondo della pavimentazione stradale. rimuovere i binari avrebbe significato dover ricostruire il tutto da zero, ed essendo ad oggi l’area a parcheggio, come si dice, la spesa non giustifica l’impresa. anche perchè i blocchi del pavè si possono recuperare, ma i binari sono rottami.

  6. Ancora movimento in Via Valtellina, nell’ex capolinea dei trenini per Desio e Carate B.
    Si cambia modo di parcheggio auto, non più obbligo ma lungo il marciapiede? o capolinea di bus o pullman?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.