Zona Dergano – La ciminiera Fernet Branca

A fine ottobre in zona Derganino è comparso un totem colorato: si tratta della ciminiera della Fernet Branca. La ciminiera a dire il vero svetta dagli anni dieci del secolo scorso, ma grazie all’estro di tre giovanotti l’anonimo pennone in cemento è diventato un landmark colorato che è stato completato la settimana scorsa. Gli artisti in questione sono Davide Tolasi, Alita Brekino e Alessandro Bassi per Orticanoodles che hanno decorato la ciminiera con immagini floreali e inerenti la Fernet Branca, la nota fabbrica dell’amaro di via Lancetti angolo via Resegone.

1845. Bernardino Branca, speziale italiano, e Fernet, medico svedese, misero a punto un preparato a base di erbe per la cura di colera e malaria, all’epoca malattie molto diffuse. L’amaro che crearono possedeva delle proprietà curative ed era caratterizzato da un sapore forte ma gustoso. In breve tempo, divenne famoso: la gradazione alcolica fu ridotta e, nel 1859, nacque in Viale di Porta Nuova il primo stabilimento del Fernet Branca, con 300 operai.

La fabbrica di via Resegone, invece, fu aperta nel 1910: si trattava di una mini città all’interno di Milano, con più di 900 operai, dotata di orti, sartoria e infermeria. Adesso, alla quinta generazione di Branca, sono cambiati un po’ di aspetti: gli operai sono solo una quarantina, è cresciuto l’ufficio marketing e una grande parte dello stabilimento è occupata dal Museo-Fondazione Fernet Branca.

Foto di Danilo che ringraziamo calorosamente
#‎ciminierabranca‬
2015_Museo Collezione Branca_0 2015_Museo Collezione Branca_00 2015_Museo Collezione Branca_1 2015_Museo Collezione Branca_01 2015_Museo Collezione Branca_2 2015_Museo Collezione Branca_3 2015_Museo Collezione Branca_4 2015_Museo Collezione Branca_5 2015_Museo Collezione Branca_6 2015_Museo Collezione Branca_7 2015_Museo Collezione Branca_7B 2015_Museo Collezione Branca_8 2015_Museo Collezione Branca_9 fabbrica-Fernet-Branca

6 commenti su “Zona Dergano – La ciminiera Fernet Branca

  1. bello!
    ogni tanto passando si sente nell’aria l’odore di fernet…
    sempre meno spesso a dire il vero.

    ma il museo è visitabile?

    1. Si il museo è visitabile. Bisogna prendere contatti con l’azienda e concordare il giorno. Spesso ci sono scolaresche o gruppi aziendali. La visita è guidata.

  2. Hanno un bellissimo museo all’interno.Non si capisce perchè non è visitabile.Lo hanno visitato ultimamente con la direzione gli “ormai noti” volontari cittadini che hanno ripulito dalle tag due lati dello stabilimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.