Apriamo il Parco Villa Turrisi

Cosa è Villa Turrisi? E’ un lembo rimanente nella zona Nord occidentale di Palermo di quella che molti conoscevano come la Conca D’Oro.

Sono una serie di terreni tra viale Leonardo da Vinci, via Beato Angelico, via Casalini e via Mammana che è diventato obiettivo della lotta all’apertura per la pubblica fruizione da parte dell’Associazione Parco Villa Turrisi.
L’area del futuro Parco Villa Turrisi
Foto aerea della grande zona verde

L’area presenta un notevole valore ambientale sia dal punto di vista delle specie arboree, con alcune esempi delle antiche coltivazioni di Palermo, sia per le molte specie di avifauna non usuali in città che vi nidificano, come il gheppio. 
Il progetto del Parco Villa Turrisi è una iniziativa che nasce dal basso, come il vicino Parco Uditore. E’ da prima del 2007 che i cittadini lottano per questo parco. Il 5/6/20 13 il Consiglio Comunale ha approvato, con delibera n° 206, di inserire nelle Direttive Generali per la redazione del P.R.G. la realizzazione del Parco Villa Turrisi che di fatto nel precedente PRG non era classificato

Manifestazione del 17 Novembre

 come verde agricolo storico ma genericamente come zona E ( ovvero agricola con bassissimi indici edificatori).
Il Parco contiene varie aree tra cui:
-I terreni di sua proprietà e cioè l’ex tracciato ferroviario della linea Palermo-Camporeale e sue pertinenze;
– Le aree di pertinenza dei canali Passo di Rigano e Borsellino;
– I terreni confiscati
Sono inoltre presenti degli occupanti abusivi che utilizzano alcuni terreni di proprietà pubblica e che di fatto ne impediscono l’accesso. La stessa Associazione è stata infatti vittima di furti e manomissioni..!
Si è svolta oggi, domenica 17 Novembre la prima manifestazione pubblica per sensibilizzare, informare e rendere partecipi i cittadini e le istituzioni di questa grande sfida.

Uno scorcio del Parco
La Manifestazione 
All’evento oltre le numerose associazioni che in città si occupano di bene comune, ambiente, territorio e sviluppo sostenibile hanno partecipato i consiglieri di Circoscrizione e l’assessore al verde e alla vivibilità G. Barbera. 
L’importante è creare una rete coesa ed unita che possa arrivare a rendere pubblico questo polmone verde dimenticato per lungo tempo.
Si attende, non in silenzio ma continuando a lottare, una risposta delle Istituzioni spesso brave a promettere ma non a mantenere le promesse.

Associazioni che appoggiano la causa e che hanno alla manifestazione del 17 Novembre:

WWF Palermo; FAI – Fondo Ambiente Italiano; Salvare Palermo Fondazione Onlus; Legambiente Onlus; Coordinamento Palermo Ciclabile Fiab; Associazione Parco Uditore; ADSI; Amici dei Musei Siciliani; ANISA; Italia Nostra; Professionisti Liberi; Libera Palermo contro le mafie; Comitato Addiopizzo; Movimento difesa del cittadino di Palermo; Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani di Palermo; Gruppo Palermo 16 dell’AGESCI; Associazione LeAli; Associazione PeopleHelp ThePeople; Arcigay Palermo; Guerrilla Gardening Palermo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.