Il parcheggio creativo in Viale Ungheria

In viale Ungheria, all’altezza del largo Anselmo Guerrieri Gonzaga, agli urbanisti, o più facilmente al caso, si deve un incrocio a Y che crea uno slargo senza alcuna utilità. Se non quella di permettere poi, negli anni dell’automobile, di fare da parcheggio abusivo. Le auto sono lasciate parcheggiate sulle strisce pedonali e addirittura sull’indicazione di arresto e precedenza: perché disegnare a terra queste indicazioni quando avrebbero potuto disegnare dei parcheggi regolari?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.